Web

Un’azienda, oltre al sito, dovrebbe avere dei profili social e possibilmente un blog, in modo che l’utente non trovi soltanto il prodotto che cerca, ma anche il mondo che c’è dietro a quel prodotto. Basti pensare al sito di un negozio di articoli per la pesca, che abbia anche un blog e un forum. Questa funzione moltiplica le discussioni in rete ed è molto facile che i prodotti in vendita sul sito siano presenti nelle discussioni tra gli utenti del forum.
Il web marketing è un processo complesso che comincia con l’analisi di mercato e finisce con la pianificazione della campagna promozionale: l’obiettivo è raggiungere un’ampia platea di utenti per vendere prodotti e servizi. Si consideri che nel 2016 il numero di persone che hanno avuto accesso a internet è stato pari a 45 milioni. Gli strumenti sono dunque una piattaforma web, indicizzata e collegata ai social networks e una scheda Google.

Realizzazione e Restyling Siti Web

La realizzazione di un sito web è il primo step per un’efficiente campagna promozionale della propria attività. Chi possiede già una piattaforma, che tuttavia potrebbe nel tempo essere diventata obsoleta, dovrebbe provvedere a un restyling. Il web si evolve di pari passo con i suoi strumenti.
Fino a qualche anno fa non era disponibili funzioni che oggi sono indispensabili, basti pensare a Google Maps o all’indicizzazione per i motori di ricerca. Lo shopping online permette a un prodotto della provincia italiana di raggiungere un cliente negli Stati Uniti. Oggi grazie al CSS si può rendere più moderno e funzionale un sito, senza stravolgerne la struttura e senza influire negativamente sul posizionamento. Inoltre, avere un sito internet con un dominio registrato, un dominio che identifichi inequivocabilmente il brand, permette di essere riconosciuti e ricordati più facilmente dagli internauti.

Creazione Landing Page

Ogni piattaforma internet che pubblicizza il prodotti di un’azienda dovrebbe contenere una landing page. Si tratta di pagine internet dove sia presente una call to action, ossia un invito a provare il prodotto in vendita. Servono ad accrescere il tasso di conversione, ossia la trasformazione di un semplice internauta, un utente che sta cercando qualcosa sul web, in un cliente di quel preciso prodotto; il cliente è una persona con nome e cognome che usa la sua carta di credito per fare l’ordinazione.
Solitamente si arriva alla landing page dopo aver cliccato su un annuncio presente sul sito, all’interno di una mail oppure dopo una ricerca su Google. Una buona landing page ottimizza una sola parola chiave: in questo modo il brand si posizione meglio nei risultati delle ricerche in rete.

Social

Oltre al sito internet, un’attività commerciale dovrebbe avere una pagina ufficiale su Facebook, un account su Instagram e un board su Pinterest. La pubblicità, inoltre, può essere effettuata anche grazie a Facebook Ads. Non basta però solo creare i social di riferimento, è strategico gestirli, aggiornarli continuamente, diffondere e condividere notizie, rispondere alle domande degli utenti, essere pronti a risolvere un problema o un disservizio in tempo reale.
Senza questa celerità i social network si trasformano in un boomerang. Un sito non aggiornato e un profilo social immobile da giorni rivelano agli utenti una mancanza di cura verso il proprio brand, e presto gli utenti abbandoneranno la pagina. Per questo avere una persona, un professionista del social media managing, è importante per completare un’efficace campagna promozionale della propria attività commerciale.